GSK Infettivologia
Forum Infettivologico
Xagena Mappa
Xagena Newsletter

Maraviroc nei pazienti con infezione da HIV-1 R5 già trattati in precedenza


Gli antagonisti del recettore 5 delle chemochine CC sono una nuova classe di farmaci antiretrovirali.

Ricercatori del Weill-Cornell Medical College di New York negli Stati Uniti, hanno coordinato due studi di fase III - MOTIVATE 1 e MOTIVATE 2 ( Maraviroc versus Optimized Therapy in Viremic Antiretroviral Treatment-Experienced Patients ) - nei pazienti con solo infezione da HIV-1 R5.

I pazienti, che erano stati trattati, o avevano mostrato resistenza, a tre classi di farmaci antiretrovirali e mostravano livelli di HIV-1 RNA superiori a 5.000 copie per millilitro, sono stati assegnati in maniera casuale a ricevere uno dei seguenti regimi antiretrovirali: Maraviroc 1 volta al giorno, Maraviroc 2 volte al giorno, oppure placebo.
I tre regimi includevano una terapia di base ottimizzata, che teneva conto della storia terapeutica e di test sulla resistenza ai farmaci.

Sicurezza ed efficacia dei trattamenti sono state valutate dopo 48 settimane.

Sono stati studiati 1.049 pazienti con livello basale medio di HIV-1 RNA di 72.400 copie per millilitro e conta mediana delle cellule CD4 di 169 per millimetro cubo.

In entrambi gli studi, a 48 settimane, il cambiamento medio nei livelli di HIV-1 RNA è risultato maggiore con Maraviroc che con placebo: -1.66 e –1.82 log (10) copie per millilitro e con Maraviroc una o due volte al giorno, rispettivamente, versus –0.80 con placebo nello studio MOTIVATE 1, e –1.72 e –1.87 log(10) copie per millilitro, rispettivamente, versus –0.76 con placebo nel MOTIVATE 2.

Un numero superiore di pazienti trattati con Maraviroc una o due volte al giorno ha mostrato livelli di HIV-1 RNA inferiori a 50 copie per millilitro ( 42% e 47%, rispettivamente, vs 16% nel gruppo placebo nel MOTIVATE 1; 45% nei due gruppi Maraviroc vs 18% nel gruppo placebo nel MOTIVATE 2; P < 0,001 per entrambi i confronti nei due studi ).

La frequenza di eventi avversi è risultata simile tra i gruppi.

In conclusione, Maraviroc ( Celsentri / Selzentry ), rispetto al placebo, ha prodotto una significativamente maggiore soppressione del virus HIV-1 e un aumento più consistente della conta delle cellule CD4, a 48 settimane, nei pazienti con HIV-1 R5 precedentemente trattati e che stavano ricevendo terapia di base ottimizzata. ( Xagena2008 )

Gulick RM et al, N Engl J Med 2008; 359:1429-1441


Inf2008 Farma2008


Indietro